Banda Musicale Città di Ivrea

La storia

Scarse e frammentarie sono le notizie sulle origini della Banda Musicale di Ivrea. Si sa che ebbe ufficialmente inizio nel 1889 ma si ignora se fosse o meno la risultante di precedenti gruppi musicali.

In un opuscolo del 1968, contenente anche il programma del Concerto di Santa Cecilia, si legge che:

“Unica traccia rinvenuta nell’Archivio Comunale è un manifesto alla cittadinanza affisso nel 1854, col quale si invitavano gli amanti della musica a volersi riunire per costituire in Ivrea una Banda musicale di tipo militare.”

Ne seguì un intenso lavoro per il reperimento dei fondi occorrenti e per la ricerca del Maestro che avrebbe dovuto coordinare gli inizi della Banda. Si esaminarono domande di maestri piemontesi e savoiardi e, dopo un intenso carteggio rinvenuto nell’Archivio Comunale, più nulla si seppe dell’esito. Fa stupire il fatto che, mentre nei piccoli comuni del circondario fossero numerose le bande musicali, le cui origini risalivano agli albori del 1800 e, per qualcuna, anche alla fine del 1700, nella città di Ivrea si fosse pensato con tanto ritardo a costituire un proprio corpo musicale.

Non è purtroppo rimasta alcuna traccia della “Prealpina”, banda per qualche anno attiva in Ivrea nei primi anni del Novecento.

Molti successi invece arrisero alla “Cittadina” che, sotto la guida del M.º Giovanni Guindani, svolse un’attività molto intensa fino allo scoppio della Prima Guerra Mondiale che ne determinò un periodo di interruzione.

Intorno al 1920 la banda venne ricostituita ed il Comune dotò i musici di una divisa che, secondo le cronache dell’epoca, ricordava la grande uniforme degli Ufficiali di Marina. Poi, il declino, con una formazione ridotta di numero ed in camicia nera. La scomparsa del M.º Guindani condusse alla cessazione dell’attività.

A coltivare l’arte bandistica eporediese rimasero solamente le piccole bande di S. Grato e dell’Oratorio S. Giuseppe e questo, nel 1952, portò il Comune di Ivrea, assieme all’Azienda Autonoma di Turismo, a dare nuovamente vita alla “Cittadina”, come da allora venne chiamata l’attuale Banda musicale “Città di Ivrea”, alla cui direzione artistica venne chiamato il M.º Mario Nubola.

Oltre ai numerosi concerti eseguiti ad Ivrea e dintorni, nonché in varie località dell’Italia settentrionale, la Banda Musicale “Città di Ivrea” inizia a muovere i primi passi anche all’estero, dove affronta in maniera impeccabile diversi concerti, in località come Monthey, Grenoble, Chambery, Annecy, Gap, Lugano e Locarno.

Nel 1987 il M.º Nubola lascia la direzione artistica della Banda Musicale al M.º Silvio Caligaris e nel 1993 la Banda “Cittadina” si classifica al 1º posto al Concorso Musicale “G. Panzini” a Condove (TO).

Dal 1998, a seguito delle dimissioni, per motivi di salute, del M.º Caligaris (che scomparirà prematuramente nel febbraio dell’anno successivo), la direzione della Banda è affidata al M.º Alessandro Data, il quale, mantenendo la tradizione artistica dei suoi predecessori, impronta il repertorio sia su trascrizioni di pagine classiche e operistiche, sia sulla letteratura originale per fiati, affrontando pure arrangiamenti jazz, pop, rock e musiche da film.

La Banda Musicale “Città di Ivrea” propone ogni anno due concerti presso il Teatro “G. Giacosa”, e viene invitata spesso in altre località; negli ultimi anni si è esibita in parecchi comuni piemontesi e valdostani, come, per citarne alcuni, Andrate, Roppolo, Torre Canavese, Alice, Donnas, San Giusto, Castellamonte, San Francesco al Campo, Donato, Cantoira, Pont Saint Martin, Bosconero, San Martino Canavese e Nus. Da segnalare, in particolar modo, i concerti a Venaria Reale, nel 2004, a Biella nel 2010 e a Chivasso, nel 2011, nonché la partecipazione, sempre nel 2011, alle manifestazioni per il 150º anniversario dell’Unità d’Italia, a Torino.

È anche apparsa in una trasmissione televisiva, nel mese di giugno 2000, su RAI 2, ed ha partecipato a due concorsi per bande musicali: nel 2001, a Brescia, classificandosi al secondo posto, e nel 2010, al Concorso Internazionale di Saint Vincent.

Nel mese di settembre del 2012 ha svolto il compito di orchestra di supporto all’esame finale di Trombone, presso il Conservatorio di Aosta, accompagnando il giovane M.º Andrea Balocco che, già da diversi anni, suonava nella “Cittadina” ed ora riveste il ruolo di Trombone Principale della Orchestra Sinfonica di Durban (Sudafrica).

Attualmente la Banda Musicale “Città di Ivrea” è composta da circa 55 elementi.